EVENTI SABATO

Con Ivan Taffelli artista e musicista da anni appassionato di musica africana. Dopo diversi anni di lavoro con grandi e piccini nell'intrattenimento dei locali, oggi è insegnante e prende parte attiva nell’organizzazione ed esibizione ad eventi, manifestazioni e laboratori sia nella città di Como che su tutto il territorio nazionale.

PALAZZO ALBRICCI PEREGRINI      15.30 - Durata 45'

TORRE GATTONI      18 - Durata 45'

KORA

CONCERTO MUSICA LIRICA

La vocalità è al centro di un percorso che attraversa più di un secolo di musica colta occidentale e alcune delle più preziose melodie della tradizione lirica. Le giovani voci sopranili di Francesca Greppi e Giulia Prezzati saranno affiancate dalla lunga esperienza del Maestro Giuseppe Cattaneo, basso-baritono. Al pianoforte Anna Bottani.

PALAZZO LAMBERTENGHI       17.30 - Durata 1h ca. Presentarsi 15' prima dell'inizio.

IMPROVVISAZIONE DI VOCI A CAPPELLA

Overtone Friends, un gruppo di appassionati che si ritrova per cantare e organizzare eventi, workshop e concerti legati al canto armonico, sperimentazione corale e usi non convenzionali della voce."

COLLEGIO GALLIO      15.00 - Durata 30'

GIARDINO PENSILE VIA LAMBERTENCHI, 43      17.00 - Durata 30'

LEZIONE DI YOGA HATHA E VINYASA FLOW

Con Francesca Fontana, insegnante internazionale di Yoga RYT 500 registrata yoga alliance. Lo Yoga si sa, e' una disciplina millenaria antichissima, e tutt'oggi aiuta milioni di persone a vivere meglio. Riconnettersi con se stessi è il primo passo per un benessere fisico e mentale per lo più costante e presente. L'incontro con lo yoga e' magia e la magia e' per tutti. 

COLLEGIO GALLIO     18.00 - Durata 55'ca. Posti disponibili:15 su prenotazione 338.8280718 

PERFORMANCE DI ARPA CELTICA

TORRE GATTONI       15 - Durata 45'

Concerto di arpe celtiche con Fabius Constable & Solisti della Celtic Harp Orchestra

Nasce a Como il 22 Ottobre 1973. La musica in ogni sua forma espressiva è nel dna della sua famiglia da molte generazioni e si manifesta anche in lui fin dalla tenera età. La sua formazione musicale inizia nel modo più accademico all'età di 4 anni ma dopo il decennio di studi , le sue esigenze di ricerca lo hanno portano a cercare le radici della sua musica nelle terre dell'arpa celtica : Irlanda e Gran Bretagna . Fabio Conistabile , conosciuto nel panorama internazionale con il nome d'arte Fabius Constable, è uno dei più apprezzati arpisti moderni di tutto il mondo . La sua particolare tecnica , un mix di celtica , classica e generi sudamericani , dà alla sua musica una vasta gamma di nuovi colori . Composizioni originali , musica antica , flamenco e celtiche , melodie etniche sono tutti riarrangiati per soddisfare l’orecchio del pubblico moderno, in modo divertente e contagioso. Le sue musiche, originali o riarrangiate, sono state pubblicate in 5 CD ufficiali e 28 celtic compilation musicali vendute nel mondo.  E 'stato intervistato e ha lavorato con i principali canali TV, come RAI (canale di stato italiani ) , televisione svizzera RTSI, TV di Stato cinese, CCTV3, NHK ( giapponese società nazionale di trasmissione ) e molti altri. E 'il primo arpista ad aver tenuto un concerto di arpa celtica in una accademia di musica cinese (Tianjin, 2006). La sua filosofia dell'arpa lo ha portato ad organizzare diverse iniziative di beneficenza. Tra queste un programma per gli ospedali , centri per persone povere o vittime di guerra, rifugi per la gente che è stata colpita da calamità . E 'il primo artista occidentale a suonare nella zona di Tohoku ( anche nella prefettura di Fukushima), dopo il terremoto di marzo 2011, in un tour che ha attraversato cinque prefetture giapponesi con 23 concerti. Nel giugno 2013 riceve la medaglia di rappresentanza del Presidente Della Repubblica Italiana per il progetto India 2013 a favore dell’orfanotrofio di Chennai (Madras). Fabio Conistabile, insieme alla Celtic Harp Orchestra, sono testimonial della Fondazione Arpa del prof. Franco Mosca di Pisa di cui il M°Andrea Bocelli è presidente onorario. Tra gli apprezzamenti più illustri ricevuti, si annoverano la lettera di encomio del Presidente Giorgio Napolitano nel 2014 per lo spettacolo Dante’s Dream presentato presso Auditorium Agnelli di Tokyo a maggio 2014 e la lettera di ringraziamento giunta da Buckingham Palace da parte dei Duchi di Cambridge , William e Kate per la musica espressamente composta in occasione della nascita della secondo genita Charlotte – Valzer for Charlotte

PALAZZO ARTURO STUCCHI      16.30 - Durata 1h15' - Presentarsi 15' prima dell'evento

Conservatorio.PNG

CHITARRA CLASSICA - TIMO KHORONEN

Timo Korhonen, (6 novembre 1964)  debutta a 14 anni nella sua città natale Rautalampi, Finlandia.

Ha studiato con Oscar Ghiglia, Seppo Siirala e Pekka Vesanen. Ha presentato in anteprima più di 70 nuove opere e, compositori come Magnus Lindberg, Leo Brouwer e Toshio Hosokawa, hanno scritto per lui. La sua carriera internazionale inizia nel 1982 dopo aver vinto l'ARD Music Competition a Monaco, in Germania e, dal 1989, Korhonen è membro del noto gruppo di musica contemporanea TOIMII-ensemble. Korhonen ha registrato quindici album per l'etichetta Ondine, compresi i suoi arrangiamenti di opere Solo Violin di Johann Sebastian Bach e registrazione completa di Works for Guitar di Heitor Villa-Lobos. Le registrazioni di Korhonen hanno acclamato numerosi premi e onorificenze.

CONSERVATORIO DI MUSICA DI COMO        17 - Durata 1h ca. Presentarsi 15' prima. Posti disponibili 50

EVENTI DOMENICA

TEATRO

Spettacolo teatrale con musica dal vivo “Il Mercante di Parole, ispirato a un racconto di Jean-Claude Carrière” di Caterina Ardizzon | con Caterina Ardizzon e Domenico Zucaro | regia Andrea Elodie Moretti | Compagnia Policardia Teatro.
Le parole: quelle che diamo per scontate e quelle che non sappiamo ancora. “Le parole che non conosciamo giacciono dentro di noi, solo che non le abbiamo ancora scoperte.” Per questo esistevano i mercanti di parole, che andavano di città in città, di villaggio, in villaggio, raccoglievano parole qua e là e le portavano a chi ne aveva bisogno. Il Mercante di Parole è uno spettacolo che racconta la vita di uno di questi mercanti, tra la fine degli anni venti e gli inizi del duemila, che si è spinto più in là di tutti gli altri. E' interessato ai sentimenti degli uomini, sente di condividere emozioni con altri esseri umani, pur non conoscendoli e crede fortemente che "tutti pensano e sentono nella stessa maniera, solo che l'assenza di parole adeguate può impedire, negli uni o negli altri, la manifestazione di questo o di quel sentimento. 

PALAZZO ALBRICCI PEREGRINI      16.00 - Durata 55'. Presentarsi 15' dell'evento. Posti disponibili:35

VIOLINO SOLO 

Di Azazello - Diabolica Pactione - imbraccia a 4 anni il violino e muove i suoi primi passi insieme all'associazione culturale Baule dei Suoni, e non lo abbandona più. Suona con la band Croppy Boys e attualmente suona con i Capitan de la Curiera. Instancabile virtuoso e musicista sensibile è già noto ai più nelle vie del centro storico di Como.

GIARDINO PENSILE VIA LAMBERTENGHI, 43      15.00 - Durata 40'

TORRE GATTONI      17.00 - Durata 40'

Concerto di arpe celtiche di Fabius Constable & I solisti della Celtic Harp Orchestra

PALAZZO STUCCHI       18.00 - Durata 1h. Presentarsi 15' prima del concerto.

Concerto di musica lirica

PALAZZO LAMBERTENGHI        18.00 - Durata 1h. Presentarsi 15' prima dell'evento.

MOSTRE PERMANENTI

Como2 Studi sulla Studi sulla città di Ugo Grandolini - Bar Il Cortiletto 

Via Bonanomi, 21. 

Mostra fotografica Como2 Studi sulla città di Ugo Grandolini. Trenta immagini degli angoli nascosti della città di Como e della vicina Milano. 

Archivio Antonio Spallino – Giardino Pensile - Via Volta n° 66. 

Lo studio accoglierà i visitatori con una selezione di fotografie dell'Archivio Antonio Spallino, raccolte e digitalizzate con l’aiuto di Enzo Pifferi e inquadrate da Guglielmo Invernizzi. Le immagini raccontano la storia di Antonio Spallino, sindaco di Como dal 1970 al 1985, scomparso il 28 settembre di due anni fa.

 

Illustrazioni di Edoardo Massa - Collegio Gallio – Via Tolomeo Gallio n°1

Edoardo Massa e' un illustratore/fumettista freelance, co-creatore della rivista indipendente Pelo Magazine attualmente collabora con Iperborea Edizioni a The Passenger Magazine, progetto editoriale ai vertici della classifica dei libri piu' venduti in Italia sin dal primo numero.

 

 

Interiors – Collegio Gallio – Via Tolomeo Gallio n°1

Per un fotografo stabilire una relazione di fiducia con i soggetti e' un passo decisivo nella realizzazione di un racconto per immagini. Avere accesso all'abitazione, il luogo in cui queste persone mangiano, dormono, lavorano o vivono con i familiari, significa avere la possibilità di interfacciarsi con un lato nascosto, prezioso per comprendere chi si ha di fronte e utile per avere un quadro culturale e sociale più completo.
La mostra raccoglie alcuni degli scatti piu' intimi realizzati da Filippo Taddei e Mattia Marzorati nel corso dei loro reportage. 

Esposizione- Casa di Volta - Via Volta n°62 

Nicola Salvatore nasce a Casalbore (Av) nel 1951, vive e lavora a Como.
Già titolare di una cattedra di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Partecipa alle edizioni X e XVI della Quadriennale di Roma, alla Biennale di Parigi e alla 53ª e 54ª Biennale di Venezia. Dal 1996 ha promosso il progetto didattico “Trattoria da Salvatore” nell'aula 8 dell'Accademia di Brera, sede della sua cattedra: un connubio inedito tra arte e cibo, che unisce studenti e personaggi della scena artistica ed intellettuale italiana.E' stato curatore per l’arte sulle navi della compagnia Costa Crociere. 
Percorso delle opere esposte a Palazzo Alessandro Volta. Si dedica agli oggetti di uso quotidiano che creano ombre che a loro volta diventano oggetti. Affascinato dalla loro ombra crea sculture e pitture su tavola in legno in tecniche miste.

Opere anni ’95. Il percorso artistico di Nicola Salvatorte e' segnato da un fil rouge, una presenza ricorrente: la balena. Il mammifero leggendario e' per l’artista, sin da studente nelle sue prime mostre personali, simbolo di ricerca interiore. Il corpo o lo scheletro si riconoscono come elementi imprescindibili da cui si avvia la ricerca nelle sue infinite peregrinazioni che passa attraverso pittura disegno, disegno, scultura, istallazione e comune oggettistica nell’ambito di un sistema linguistico colto nella sua totalità, che non pone alcun tipo di limitazione progettuale o esecutiva.

Opere anni 2001/2002

Dipinti su tela di Luca Gandola - Palazzo Arturo Stucchi - Via Volta n°64.

Sono nato a Como il 13 settembre 1991. Dopo il liceo non sapevo quale strada scegliere. Ho preso tempo e cercato la risposta viaggiando. Ho lavorato in diversi contesti principalmente all’estero e, in tutte le mansioni svolte, mi aiutavo spesso usando immagini ( disegnando o usando colori ) per comunicare con gli altri o quando avevo da passare del tempo con me stesso.

Ho cominciato quindi un corso triennale di Arti Visive nel 2011 all’ Accademia di Belle Arti Aldo Galli di Como dove ho potuto entrare in contatto con persone e diversi modi di rapportarsi all’arte grafica: ​curatori ( ho lavorato all’allestimento della mostra “Bruegel” a Villa Olmo, Como ), altri artisti ( mi sono classificato 2° al contest “Rio for Economy” nel 2013). Ho vissuto un esperienza di volontariato di un anno presso il centro culturale Boutique da Cultura a Lisbona a cavallo tra il 2016 e il 2017, che mi ha permesso di entrare in contatto con altri modi di fare arte. Durante il 2017 ho lavorato come comunicatore presso la sede IED di Como e partecipato a una residenza artistica presso il Chiostrino Artificio di Como, prima di decidere di intraprendere un’esperienza di Servizio Civile in Bolivia - dove ho avuto la fortuna di conoscere e filmare una popolazione indigena autoctona, gli Uru Chipaya. Nel 2019 dopo aver partecipato a “Frammenti”, una mostra collettiva a Como, mi sono spostato a Marsiglia ( Francia ), dove mi sto dedicando alla produzione artistica.

Panni stesi di Costanza Burstin - Il Sorso Enoteca WineBar

Costanza Burstin e' un’antropologa visiva e documentarista Italiana, residente a Londra. Dopo aver studiato Antropologia dello sviluppo presso la SOAS University of London, ha lavorato in comunità rurali del Rajasthan (India) su questioni di genere e ambientali. Nel 2018f si e' specializzata in ricerca visiva e filmmaking presso il Centro di Antropologia Visiva della Goldsmiths University of London, nel cui ambito ha diretto e prodotto il suo primo documentario Paani. Of women and water. Questo film – che documenta il rapporto tra donne e acqua in un villaggio del deserto del Rajasthan - e' stato in seguito selezionato da diversi film festival internazionali e presentato a COP24 (Conferenza annuale delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico). Oggi Costanza lavora tra Londra, Parigi, Milano e l’India come documentarista e ricercatrice freelance.

Rimani aggiornato sugli eventi

  • Facebook