COLLEGIO GALLIO – VIA GALLIO 1

Fondato nel 1583 dal cardinale Tolomeo Gallio e retto dai chierici regolari della Congregazione di
Somasca, il Pontificio Collegio Gallio è con buona probabilità l’istituto di istruzione più antico di
tutta Europa. Prima della costruzione dell’attuale collegio, i terreni su cui sorge la struttura erano di
proprietà dell’ordine degli Umiliati di Milano, i quali vi avevano impiantato a partire dal XII secolo
un convento con una cappella.

A causa del continuo incremento delle iscrizioni al collegio, nel 1681 si rese necessario ampliare la struttura che, tutto sommato, a un secolo dalla sua fondazione, non si era molto discostata da quella del convento degli Umiliati. Il collegio divenne così una struttura simile ad un palazzo signorile dell’epoca, con affreschi, stucchi e sculture, che resero l’ambiente più consono ad accogliere gli ospiti provenienti prevalentemente dalle casate nobili di Como e provincia. Ad occuparsi del rifacimento della struttura venne chiamato l’architetto Agostino Silva.

Il collegio, che nel corso dei secoli aveva avuto una vocazione essenzialmente rivolta alle materie
classiche, dal 1880 accolse anche una sezione per le materie scientifiche e tecniche, il che
comportò, a partire dal 1886, un ampliamento delle strutture esistenti. All’interno il cortile si presenta
con due grandi chiostri con porticato.