Via Felice Cavallotti n°7, Como

Eretto su progetto dell’architetto Cesare Mazzocchi grazie alla generosa offerta di numerosi donatori e al contributo della popolazione, venne inaugurato il 20 settembre 1910. Inizialmente ospitò l’Associazione “Pro Cultura popolare” che, istituita il 18 agosto 1903 da Enrico Musa e da lui diretta fino al 1943, aveva come obiettivo la promozione della cultura nelle sue varie forme verso le classi più popolari. Nel tempo, trovarono sede numerose iniziative dell’Associazione, in particolare la Scuola delle Massaie “Romualdo Borletti” con l’annesso Nido per bambini “Annetta Musa”, la scuola di cultura musicale “Primo e Carlo Marinoni”, la musicoteca “Maria Capranica” e soprattutto il “Museo Didattico Circolante Guido Casartelli”. Oltre a una biblioteca ad oggi di inestimabile valore.

Il complesso architettonico si compone da due unità edilizie distinte, entrambe con accesso principale su via Cavallotti: la prima, corrispondente al nucleo originario, presenta schema planimetrico triangolare mentre la seconda, nata successivamente, ha pianta articolata ad “U”; le due parti di edificio sono contigue e collegate da un piccolo portico con copertura a terrazza. Entrambe le unità edilizie si sviluppano su tre piani fuori terra collegati da rampe di scale a giorno. La struttura portante è in cemento armato con decorazioni esterne in cemento decorativo. Ancora oggi, l’Istituto Carducci è un prestigioso polo culturale della città di Como.