Via Vittorio Emanuele II n°109, Como

La costruzione, che si stima essere stata realizzata intorno al ‘300/’400, si presenta a pianta quadrata asimmetrica grazie a un colonnato semplice presente nella sola parte sinistra del cortile. La struttura, che si presenta semplice ed elegante, non ha subito variazioni nel tempo e conserva tutta la sua originalità negli affreschi colorati visibili sul soffitto appena varcato il primo portone, nel maestoso cancello in ferro battuto che riporta le iniziali della famiglia originaria dell’abitazione e nei particolari salvaguardati nel tempo, tra cui l’anello in ferro posizionato sulla parete destra del cortile che, si ipotizza, essere utilizzato all’epoca per la sosta degli animali impiegati nei trasporti di persone e merci. Unico elemento di rinnovo dell’ambiente è l’affresco visibile sulla parete nuda dell’edificio, terminata nel 1999 dall’artista Amarilli.